Scuola educazione e giovani

L'istruzione come strumento di crescita

Dal 2016 siamo capofila di una rete di Terzo Settore a Monza, che si occupa di proporre e implementare azioni e progetti di contrasto ai fenomeni di dispersione scolastica e di promozione del successo formativo, con particolare attenzione ai ragazzi in età adolescenziale, attraverso interventi che non siano stigmatizzanti per i ragazzi a rischio.

Collaboriamo con l’Ufficio Istruzione del Comune di Monza e le Istituzioni Scolastiche.

Oltre 1.200 ragazzi raggiunti con una notevole soddisfazione, soprattutto da parte delle scuole beneficiarie e delle famiglie.

Nei progetti si lavora sul rinforzo della fiducia in sé, dell’autostima e sul riconoscimento dei propri punti di forza, oltre che sul sostegno/rinforzo agli apprendimenti.

I Progetti

Giovani connessi

Progetto che vede come capofila CGM, dedicato al target 11-17 anni.

Il CCB è partner ed è impegnato nel coordinamento generale delle azioni sul territorio di Monza e Brianza sul tema dei ritiri sociali e digital summer school.

Hub In

Il progetto con capofila Stripes, è finanziato tramite il Bando Prima Infanzia di Impresa Sociale “Con I Bambini” proposta progettuale che coinvolge oltre a Monza le aree di Rho e legnano e Ambito di Desio con la partecipazione di oltre 30 partners

Il progetto, è rivolto ai bambini nella fascia 0-6 e alle loro famiglie.

HUB-IN luoghi per crescere insieme” è uno dei sette progetti che saranno attivati in Regione Lombardia e si propone come una sfida di integrazione sociale, che tenga insieme dimensione di vita e bisogni dei bambini e delle famiglie più fragili, metta in gioco potenzialità e risorse individuali e sociali, costruisca legami solidi di comunità. Lo scopo del Progetto è quello di creare luoghi condivisi, aperti e generativi nei quali le famiglie possano trovare spazi nelle scuole, negli asili e nei centri comunali, un’offerta di attività, percorsi differenti e flessibili, interventi di sostegno quali opportunità per abitare “l’educare” come una comunità di persone, relazioni, esperienze, idee e pratiche.

PRISMA

Capofila Consorzio Comunità Brianza. Partendo da Monza e dalla Brianza, il progetto Prisma coinvolge le province che occupano la zona Sud-Est della Lombardia (BG, BS, MN, CR). Coinvolge, oltre al capofila, 8 Comuni, 15 Istituti scolastici comprensivi, 36 Coop. sociali/Associazioni e 1 Fondazione Comunitaria. Il progetto intende integrare strategie e azioni di contrasto alla povertà educativa 5-14 anni, attivando nei territori comunità educanti solidali, con focus specifico su ragazzi e famiglie a rischio di esclusione sociale.

La finalità è quella di promuovere cultura dei diritti al gioco, istruzione, espressione, apprendimento attivo attraverso offerta diversificata di attività esperienziali a scuola e in Laboratori territoriali permanenti- Prisma Lab, oltre a sperimentare formazione e attività innovative, in particolare attraverso uso di tecnologie digitali e discipline STEM.

Misura per misura

Capofila Istituto Mosè Bianchi di Monza.

Obiettivo generale: creare a Monza una rete costituita dagli Istituti Scolastici, le Associazioni onlus, gli Enti locali con il fine di realizzare azioni per la promozione dell’inclusione sociale di minori e giovani stranieri, anche di seconda generazione. Ciò per contrastare la dispersione scolastica e per prevenire l’insuccesso scolastico che non si rivolga soltanto all’alunno, ma anche alla famiglia.

Alternanza scuola lavoro

Attraverso un modello di “alternanza cooperativa” consortile, con la metodologia

del project work e dell’impresa sociale simulata, proponiamo progetti di alternanza su tematiche molto diversificate: educativa, accoglienza migranti, turismo e cultura, comunicazione e informatica.

OBIETTIVI dei progetti di alternanza

– portare all’attenzione delle nuove generazioni le caratteristiche e le potenzialità del lavorare nel sociale, facendo loro acquisire competenze non solo di sapere e saper fare ma anche e soprattutto di saper essere in una società complessa e globalizzata;

– offrire alle scuole, e di conseguenza agli studenti e alle loro famiglie, un percorso di alternanza graduale (dalla terza alla quinta superiore) e co-costruito per ridurre la frammentarietà degli interventi in essere, supportare le scuole nella ricerca e inserimento dei ragazzi nelle organizzazioni territoriali, creare sul territorio un sistema strutturato e coordinato tra enti profit e non profit che possa ottimizzare risorse umane ed economiche.

Seguici
sui social network

Iscriviti alla newsletter
per restare aggiornato