Gianni

Gianni

STORIE DALLA BRIANZA CHE ACCOGLIE

Gianni è il titolare dell’ Antica trattoria Garibaldi a Monza.
Mirza è di origini pakistane e lavora da 3 anni alla trattoria come aiuto cuoco e pizzaiolo.
Shuvo, originario del Bangladesh e da 2 anni alla trattoria, è cameriere di sala.

Ad Entrambi Gianni ha offerto, dopo uno stage, supportato anche dall’agenzia di Mestieri Lombardia sede di Monza, un contratto a tempo indeterminato e ormai insieme a lui, Ada, Dora, Maria, Arianna, Raffaela, Nico, Francesco, Mohamed e nonno Quirico,sono parte integrante dello staff.

“Sono ragazzi educati e rispettosi, accettano le critiche e le mie indicazioni di lavoro. Il clima qui è amichevole e sereno, non si tratta solo di un buon rapporto di lavoro: Shuvo per esempio si è sposato l’anno scorso e ci ha invitati a casa sua, siamo stati un po’ insieme e abbiamo festeggiato.”
“Certo”, dice Arianna, “ogni tanto tra me e Mirza c’è qualche tensione…ma è anche questione di caratteri e poi sfido chiunque ad andare sempre d’amore e d’accordo con tutti i colleghi!”.

Gianni ha dato una possibilità a questi due giovani.
E’ soddisfatto e ripeterebbe sicuramente l’esperienza.

Questa è la #brianzacheaccoglie.
Questa, è la Brianza reale.

Ne parleremo insieme il 31 gennaio al Binario 7 al convegno “Migranti. L’accoglienza ha funzionato. E adesso?” oppure segui il convegno sulla nostra pagina Facebook 

Scarica l’articolo sulla campagna Brianza che Accoglie e la storia di Gianni sul Corriere della Sera CLICCANDO QUI

Share:

Seguici
sui social network

Iscriviti alla newsletter
per restare aggiornato