LAVORO, CASA E INTEGRAZIONE PER I PIÙ FRAGILI: NASCE IL FONDO SPERANZA

LAVORO, CASA E INTEGRAZIONE PER I PIÙ FRAGILI: NASCE IL FONDO SPERANZA

Il Fondo Speranza è un fondo di solidarietà dedicato al lavoro e alla casa e più in generale ad avviare l’integrazione delle persone in maggiore difficoltà, fragili per motivi personali o di contesto, residenti nella provincia di Monza e Brianza. Rappresenta lo sviluppo dell’esperienza avviata nel 2014 con il Fondo Hope: è stato presentato ufficialmente nella mattinata di lunedì 10 maggio.

Chi partecipa. Il comitato promotore che ha lavorato nell’anno della pandemia per mettere a punto il progetto è costituito da Rete Bonvena (di cui il Consorzio Comunità Brianza è capofila)CGIL Monza e BrianzaCISL Monza Brianza LeccoUIL Monza e BrianzaCaritas della Zona Pastorale V della Diocesi AmbrosianaCentro di Servizio per il Volontariato di Monza, Lecco, Sondrio e Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus. Si sono aggiunti come partner Apa Confartigianato Imprese Milano – Monza e BrianzaConfcooperative Milano, Lodi, Monza e Brianza, il Forum provinciale del Terzo Settore Monza e BrianzaLegacoop Lombardia Unione Artigiani della provincia di Milano e Monza e Brianza.

Il Fondo Speranza gode del patrocinio istituzionale della Provincia di Monza e Brianza, del Consiglio di rappresentanza dei Sindaci di Ats Brianza e del Tavolo di Sistema del Welfare.

Il punto di partenza.  Grazie al contributo di questi enti il Fondo può già contare su un capitale di 50.000 euro. Si pone l’obiettivo di raccogliere ulteriori risorse da parte di enti, aziende, associazioni e privati cittadini. Il Fondo è stato istituito presso la Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, che ne coordina il Comitato di gestione.

Obiettivi e finalità. Sarà il Comitato di gestione a stabilire le regole di erogazione nei confronti di associazioni di volontariato ed enti non profit per progetti vincolati a tre obiettivi ben definiti: percorsi di integrazioneformazione professionale e tirocini lavorativisostegno per l’autonomia abitativa.

Le origini. Nasce dall’esperienza di gestione del Fondo Hope promosso dagli enti no profit che fanno capo alla Rete Bonvena: costituendo una grande alleanza stabile, in cinque anni è stato possibile erogare sul territorio 1.300.000 euro tra borse lavoro, corsi di formazione professionale e sussidi per l’abitazione, nonché buone uscite al termine delle misure di accoglienza a circa 2.000 richiedenti asilo.

Come contribuire. Tutti possono contribuire al fondo attraverso una donazione tramite bonifico all’iban intestato alla Fondazione della Comunità MB IT03 Q05034 20408 000000029299 con causale “Fondo Speranza” o direttamente sul sito della Fondazione della Comunità MB a questo link.

 

emergenza coronavirus

Seguici
sui social network

Iscriviti alla newsletter
per restare aggiornato