CALL PER ADULTI OVER 55

CALL PER ADULTI OVER 55

Il progetto europeo Digitol, di cui il CCB è capofila, ha aperto un bando per cercare 25 adulti over 55 che parteciperanno ad una formazione su Fake news, alfabetizzazione mediatica e competenze digitali e a diverse attività intergenerazionali.

Il programma di formazione delle competenze (capacity building) vuole dotare gli adulti over 55 di nuove competenze digitali e promuovere la loro partecipazione alla vita della comunità, imparando e costruendo un dialogo sui valori comuni europei, il fenomeno delle fake news, l’alfabetizzazione digitale, l’alfabetizzazione informatica, la tolleranza e la discriminazione.


>Perchè gli adulti over 55?

Tutti hanno bisogno di essere socialmente connessi, e questo avviene sempre più spesso online. Anche se questa tendenza può essere riscontrata in tutte le fasce d’età, l’uso di Internet da parte delle persone più anziane è ancora inferiore rispetto ad altre generazioni.

DIGITOL vuole sostenere l’inclusione digitale delle persone più adulte (oltre i 55 anni), promuovendo il rafforzamento delle loro competenze e conoscenze sulle tematiche digitali, soprattutto per informarsi correttamente online. Siamo convinti che le sfide della digitalizzazione e la rapida diffusione delle fake news nell’ultimo decennio richiedano un ri-orientamento del concetto di alfabetizzazione digitale.


>Il percorso formativo

La formazione è tenuta da Giovani under 30 (chiamati nell’ambito del progetto “Giovani Ambasciatori”) motivati e competenti che hanno frequentato nei mesi scorsi una formazione online interna al progetto acquisendo competenze come: pensiero critico, alfabetizzazione digitale e mediatica, abilità di facilitazione e moderazione. I Giovani Ambasciatori saranno supportati dai formatori esperti del progetto, vale a dire esperti nel campo dei diritti umani, dei discorsi d’odio (hate speech), della disinformazione e dell’alfabetizzazione mediatica. Alla formazione seguirà l’implementazione di azioni pilota da realizzare nelle comunità locali, sensibilizzando l’opinione pubblica su temi come l’importanza delle competenze digitali, dell’impegno attivo e della partecipazione per migliorare la coesione sociale delle comunità e delle città.

Il programma di formazione inizierà a giugno 2021 offrendo 60 ore di formazione (sia offline che online) nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021.

Il programma sarà diviso nelle seguenti sessioni:
1. Tecnica: competenze digitali, a partire dalla creazione e gestione dei social media, per arrivare a individuare e contrastare le fake news e a migliorare le capacità critiche nel filtrare la disinformazione;
2. Teoria: workshop informativi su argomenti controversi (migrazione, integrazione e coesione sociale, questioni di genere, diritti LGBTIQ, polarizzazione politica e radicalizzazione, ecc.), dove si chiederà ai partecipanti di esprimere e condividere le loro opinioni e punti di vista;
3. Pratica: la definizione e la progettazione delle azioni pilota che seguiranno alla fine della formazione.


>I requisiti per partecipare:

  • Interesse per la questione della mis-, dis, e mal-informazione online (ad es. fake news, propaganda, ecc.);
  • Interesse e/o comprensione dei social network più popolari (Facebook, Twitter, Instagram, ecc.) e delle principali app di comunicazione mobile (Whatsapp, ecc.);
  • Interesse e/o comprensione dei media, dell’attualità e del giornalismo;
  • Competenze di base su come usare internet e i social media;
  • Avere più di 55 anni
  • Motivazione e impegno a partecipare a tutte le fasi del progetto

SCARICA IL BANDO COMPLETO

CANDIDATURE ENTRO IL 30 APRILE 2021

I/Le candidati/e sono invitati/e a manifestare il loro interesse a partecipare contattandoci via email all’indirizzo rachele.meda@comunitabrianza.it oppure telefonicamente al 333-1139190 esclusivamente dalle 10:00 alle 12:30 dal lunedì al venerdì.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici
sui social network

Iscriviti alla newsletter
per restare aggiornato